Cessione dei dati WhatsApp a Facebook. Ecco come evitarla - INFORMATICA NUSCANA - Informatica Nuscana di Gianfranco Bruno

Contattaci su Google+
Contattaci su Twitter
Contattaci con Whatsapp
Informatica Nuscana di Gianfranco Bruno
ASSISTENZA E VENDITA PRODOTTI INFORMATICI
IN ITALIA E IN TUTTA EUROPA
Informatica Nuscana Home Page
Contattaci su Facebook
Contattaci per Email
Contattaci su Linkedin
Visita il nostro sito Inglese
Contattaci su Skype
Contattaci per PEC
Tel.: 0827/64159
Fax: 0827/1713001

Mappa Interattiva
Mappa Interattiva
Carrello Elettronico
Il Nostro Negozio Online
Carrello elettronico
Area Riservata
Vai ai contenuti

Cessione dei dati WhatsApp a Facebook. Ecco come evitarla

Informatica Nuscana di Gianfranco Bruno
Pubblicato da in SICUREZZA ·
Cessione dei dati WhatsApp a Facebook. Ecco come evitarla
Accettando le nuove regole, il social potrà "spiare" contatti e altre informazioni.
Ma per bloccare la condivisione bastano pochi clic



Con un solo clic sul proprio dispositivo è possibile accettare i nuovi termini di servizio di WhatsApp: un semplice gesto che renderà immediatamente visibili i nostri dati, tra contatti e altre informazioni anche a Facebook. Ma vogliamo davvero che il social di Zuckerberg ci “spii”? Ecco cosa cambia. A ciascuno la scelta.

La strategia dietro al regolamento: profilazione e pubblicità
Come consiglia anche la Polizia di Stato sulla pagina Facebook “Una vita da social”, sarebbe bene non accettare il nuovo regolamento. O almeno, specificano, “se non sapete che cosa comporterà il dire sì alla nuova policy, fermatevi e leggete le nuove regole”. La popolare piattaforma di instant messagging, infatti, è di proprietà dello stesso creatore di Facebook, motivo per il quale la cessino e dei dati è possibile con una semplice adesione. “Se si accettano le nuove condizioni - spiega la polizia - il social network da 1,7 miliardi di utenti potrà attingere (anche) ai dati del telefonino per inviare all'utente messaggi pubblicitari sempre più mirati mentre si naviga sulla sua piattaforma o per consigliare potenziali amici da aggiungere alla propria cerchia. Potrà capitare di vedere fra i suggerimenti di Facebook il nome e il volto di una persona con cui si è appena entrati in contatto su WhatsApp. O di imbattersi sul social network nella pubblicità di un’azienda che conosce il numero di telefono di un utente".

Due modi per evitare la cessione dei dati
Per non permettere a Facebook di attingere alle informazioni via WhatsApp, in primo luogo è possibile rifiutare le condizioni di privacy. Quando arriva l’avviso, basta cliccare su “Leggi”. Si aprirà la finestra con il nuovo “contratto” in cui poter scegliere di rifiutare le nuove condizioni. Se invece, come spesso capita, accetta per sbaglio o per scelta e poi si cambia idea, esiste una soluzione valida però solo entro i primi 30 giorni dall’adesione: dal menu “Impostazioni” di WhatsApp, si procede su “Account” e si spunta la voce “Condividi Info Account”. Se si accettano le nuove regole, piaccia o no le due applicazioni condivideranno le informazioni.

TRATTO DA SKY ITALIA




Nessun commento

Informatica Nuscana
© 2008-2018
Tutti i diritti sono riservati
Codice Univoco Fatturazione Elettronica: KRRH6B9

via Largo S. Donato n. 5
83051 Nusco (AV)
Tel.: 0827-64159
P. Iva: 02570110649
Rea CCIAA: AV-171551
Mappa Interattiva
Contattaci per Email
Torna ai contenuti